Torna alla Home-Page e cerca nel sito www.astroarte.it

 .

 

Presentazione: 

I miei lavori sono realizzati in tecnica mista, utilizzando il colore acrilico a velature su una preparazione materica ottenuta con vari materiali come argilla espansa, sabbia e carta velina.
Caratteristiche essenziali sono la ricerca dei contrasti, non solo nel colore e nella forma, ma anche nella materia, come si può vedere dall’accostamento di superfici opache e vellutate ad altre brillanti e lucidissime, e soprattutto la contrapposizione tra elemento casuale e progettazione. Infatti mentre la pittura fluida si distribuisce spontaneamente sulla superficie in rilievo creando complesse trame irregolari, i colori che ottengo sono il frutto di un accurato studio dei rapporti tra le tonalità delle varie velature sovrapposte.
Negli ultimi tempi mi sono dedicata soprattutto al tema dell’astronomia, scelta derivata non solo dalla mia formazione tecnico-scientifica, ma anche dalla mia grande passione per la letteratura di fantascienza. In particolare i miei ultimi lavori si ispirano alle immagini delle nebulose planetarie catturate dal Telescopio Spaziale Hubble. 
Chiamate così perché durante le prime osservazioni furono scambiate per pianeti, queste nebulose sono in realtà le nuvole di gas e polveri che si sprigionano da una stella nelle sue ultime fasi di vita.
La spettacolare morte di una stella è però portatrice di nuova vita. Infatti le nebulose planetarie rivestono un ruolo fondamentale nell’evoluzione della galassia in quanto disperdono nello spazio interstellare elementi come carbonio e ossigeno, prodotti nelle reazioni di fusione.
Generalmente parto da immagini fotografiche che elaboro al computer e successivamente trasformo in opere materiche. In ogni caso l’elemento fondamentale resta comunque l’immaginazione, infatti pur traendo spunto dal mondo reale i miei lavori sono il frutto di visioni mentali in cui la realtà viene trasfigurata mediante l’assemblaggio di materiali cosicché si differenziano dalla semplice stilizzazione dell’elemento naturale proprio per questa caratteristica di visionarietà.

I create my paintings using acrylic colours on surfaces that I prepare with different materials such as little balls of clay, light paper and sand. The main characteristic of my work is the contrast between chanciness and design. Infact while the liquid paint naturally flows on the materic surface creating irregular textures, the colours that I get are the result of a careful study of the relations between the hues that I superimpose with many coats. I like create contrasts also with materials, matching matt and velvet finishes with glossy and shiny ones. Astronomical objects are the subjects of many of my works. The reason is not only because of my scientific and technical education, but also because I have a great passion for sciencefiction.
My latest works are inspired by the images of planetary nebulae taken by the Hubble Space Telescope. Planetary nebulae are so called because the early observers confused them with planets, but they actually are glowing shells of gas and plasma formed by certain types of stars at the end of their lives. The spectacular death of a star however brings new life. Infact planetary nebulae play a crucial role in the evolution of the galaxy, returning material to the interstellar medium which has been enriched in products of nucleosynthesis, such as carbon and oxygen.
Imagination is a fundamental element. Infact even if I usually get the idea from photographs, my works are visions in which the reality is transformed by the use of materials and colours.

(*) MOSTRE PERSONALI E COLLETTIVE

2006
- CUS, Centro Universitario Sportivo, Torino 
- *The End of a Star, Pieve di San Pietro, Settimo Torinese
2005 
- Art Happening Lugano, Palazzo dei Congressi, Lugano (Svizzera)
- Isola d’Arte - Raccontare la Natura, Municipio di Caselle Torinese
- Sala espositiva del Consorzio Intercomunale di Mappano, collettiva in occasione del Maggio Mappanese, Mappano (Torino)
- Villa Olim Bauda, bipersonale in occasione di Cantine Aperte, Incisa Scapaccino (Asti)
- Viaggio Apparente - Mostra itinerante d’arte contemporanea, Cascina Nuova, Borgaro (Torino) e Villa Violante, Leinì (Torino)
2004 
- Landfall Art Center, Diga degli Alberoni, Lido di Venezia
- Castello di Caselle Torinese, collettiva in occasione di Città d’Arte a Porte Aperte
- Fiera delle idee, Stand del progetto Officine Artistiche Torinesi, Piazza Palazzo di Città, Torino
2003 
- Mercandè - La nouvelle vague torinese, Porta Palazzo, Torino.

Giornali e siti web che hanno segnalato le mie mostre
Torinosette (La Stampa), La Nuova, Torinocultura.it, Torinoscienza.it, Reteculturalevirginia.net, Equilibriarte.org, Undo.net, Teknemedia.net, Exibart.com, Astroarte.it, Tiscali Arte, Kata Web Trovamostre.

Altre esperienze professionali
Grafica

Studi
- Pittrice autodidatta
- Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, Diploma Universitario in Tecniche ed Arti della Stampa
- Liceo Scientifico Statale I.Newton di Chivasso (TO), Diploma di Maturità Scientifica



 

© Copyright Astroarte.it 2006